Ammiragli dimenticati del passato: telefoni popolari degli anni 2000

Da diversi anni, i nuovi modelli di smartphone sono stati rilasciati con invidiabile regolarità ei produttori stanno combattendo disperatamente per i propri clienti. Ma con tutto questo, un uomo comune della strada non distinguerà immediatamente tra il marchio e il marchio di un gadget nelle mani di un vicino. Ma prima, all'inizio degli anni 2000, si sentivano tutti i telefoni popolari. Ognuno di loro aveva un design unico che era immediatamente riconoscibile da lontano. Anche adesso, molte persone ricordano i telefoni cellulari semplici ma affidabili con calore e nostalgia.

Se ne andò, 3310 , popolarmente “brick”, ha deliziato i suoi proprietari con un semplice “Snake”, che poteva essere suonato per ore, e la possibilità di auto-composizione delle suonerie, come se fossero note.

NOKIA 3310

Nel piccolo Siemens ME45 tutti ne apprezzarono la robustezza, l'impermeabilità, un'enorme rubrica telefonica per quei tempi e un dittafono con la possibilità di registrare fino a 3 minuti.

Siemens ME45

Lanciato nel 2002, il Sony Ericsson T68i è stato uno dei primi telefoni con display a colori. Il modello vantava anche Bluetooth, porta a infrarossi e persino la possibilità di inviare MMS. Anche il joystick originale al posto dei tasti freccia è stato accolto calorosamente, sebbene in seguito i proprietari lo odiassero.

Sony Ericsson T68i

Motorola MPx200 è un telefono leggendario in quel momento, perché prima nessuno ha provato a creare un telefono cellulare basato su Windows. All'inizio, i prezzi per il modello erano esorbitanti, ma poi i rivenditori hanno avuto pietà e i fan hanno goduto di molte opportunità mai viste prima.

Motorola MPx200

Nel 2003 è stato rilasciato Siemens SX1 : un telefono compatto con un joystick al posto dei tasti centrali e dei pulsanti numerici sui pannelli laterali. Il telefono era costruito sulla piattaforma Symbian, cioè era uno smartphone a tutti gli effetti di quel tempo.

Siemens SX1

Ma anche modelli più semplici hanno avuto successo. Un altro frutto dell'ingegno di Sony Ericsson – il modello K500i – è amato da molti per la sua affidabilità, comodo utilizzo e una buona fotocamera. A proposito, è stato su questo telefono che molti hanno appreso il fascino di ICQ.

Sony Ericsson K500i

Negli anni 2000, Motorola aveva un problema: il menu sui telefoni rallentava costantemente. Nonostante ciò, l'E398 del 2004 è stato ben accolto. Molte persone hanno apprezzato i potenti altoparlanti che altri telefoni non avevano in quel momento.

Motorola E398

Uno dei rappresentanti più evidenti delle ammiraglie dimenticate è il Motorola RAZR V3. Sebbene sia ancora venduto e acquistato su siti Internet, sebbene non nella stessa quantità del 2004. Il design elegante, due display a colori e le capacità tecniche del “clamshell” lo hanno reso l'acquisto più desiderabile per persone di tutte le età.

Motorola RAZR V3

Nokia N70 è proprio il telefono che ha dato il via all'era dell'hardware di alta qualità. Il modello aveva una buona capacità di memoria, una fotocamera accettabile e un suono eccellente.

Nokia N70

Infine, nel 2006, è uscito il Sony Ericsson K790i . L'hanno sognato, l'hanno ammirato sulle riviste e solo i fortunati sono riusciti a comprarlo. Il produttore ha deciso di non entrare nella giungla delle innovazioni, ma di portare alla perfezione le tecnologie esistenti. Il risultato è stato un telefono affidabile e di alta qualità con una fotocamera di punta per quei tempi, un suono eccellente e una risposta rapida delle applicazioni.

Sony Ericsson K790i

Solo circa 12-18 anni fa, non c'erano smartphone a cui eravamo abituati e le persone apprezzavano l'affidabilità e il comfort dei loro telefoni.

Le ammiraglie di quel tempo sono ancora negli armadi di molti in uno stato inoperante, poiché nemmeno una mano si alza per lanciare un capolavoro digitale dell'inizio del 21 ° secolo.

Valuta questo articolo
Portale informativo NTN24enlaweb.com - Valutazioni e recensioni delle merci.
Aggiungi un commento